lunedì 27 gennaio 2014

Caldi petali di rosa
che avete sfiorato 
le mie labbra intorpidite
quando l'inverno della vita
era alle porte
su questa terra gelata
da una eterna eclissi.
Il vostro tocco inaspettato
è stato un sogno ad occhi aperti
in un mondo senza luce
dove tu sei sorda e io sono muto.

martedì 31 dicembre 2013

Risuonano i fuochi dalla lontana città
Per pochi istanti l'euforia attraversa le strade buie
Mentre le stelle sopra di noi ridono divertite

venerdì 13 dicembre 2013

Ci imbattiamo, a volte,
con anime
che al dir dei nostri occhi 'paiono meravigliose.
Su di loro scivoliamo via,
senza sfiorarle.
E quando il vento del destino
fa incontrare i nostri occhi,
esse continuano a non vedere,
affannate a rincorrere la loro chimera.

venerdì 6 dicembre 2013

Ti chiedo scusa
per non averti mai preso per mano
quando tutti ti ignoravano.
Ti chiedo scusa
per non averti mai fatto sorridere
perché il tuo sorriso
poteva illuminare la mia vita.
Ti chiedo scusa
per non averti strappata al destino
che ti attendeva alto
come il volo di un'aquila reale. 
Ti chiedo scusa
per non averti mai parlato
perché nei tuoi silenzi
traboccava un oceano di sentimenti
racchiusi in quel minuscolo scrigno
 che era il cuore di una bambina.

martedì 8 ottobre 2013

Anima silenziosa,
esile fiore di montagna
aggrappato sulle pendici di un dirupo,
che qualcuno ha deciso di cogliere
per il solo vezzo di odorare il tuo profumo.
Su di te pesa il fardello della tua vita
che porti senza piegarti.
Sul tuo viso un sorriso spento sul nascere
e sui tuoi occhi, per chi sa leggerli, 
un disperato grido di aiuto.

domenica 29 settembre 2013


Ho reincontrato,
dopo tempo immemore,
i tuoi occhi di bambina
che il tempo non è riuscito a cambiare.
Una ciocca dei tuoi capelli,
come un germoglio di vite in autunno,
cadeva stanca sul tuo viso
mentre eri assorta nel tuo lavoro.
E le tue labbra,
come ciliege in primavera,
mi rammentavano il sapore dell'amore.


Tremolante foglia solitaria,
ostinata viaggiatrice senza meta
che il soffio del vento rende inquieta,
il tuo volo silente 
di nuovo hai ripreso.
Ovunque ti posi, al voler del vento,
la speranza di divenir germoglio ti coglie
come ansia di chi attende il nascer
di una nuova vita.
E' un'idea di cui ti innamori ogni volta,
prima di ripartire per il prossimo viaggio.
 

martedì 9 luglio 2013

Arida come l'argilla
dove nessun seme attecchisce.
Arida,
come sabbia del deserto
ingannevole distesa di velluto
che con il soffio del vento
muta continuamente aspetto.
E la pioggia,
speranza di vita
che tanto s'attende,
è una falsa promessa che cade dal cielo,
destinata a perdersi
tra le roventi pieghe della terra.

venerdì 10 maggio 2013

Ovunque vado
il cielo sopra di me è sempre lo stesso.
Sotto la luce più intensa 
ciò che vedo è la mia ombra.
E nel mio peregrinare
è incerto se sia lei a seguire me
o io a seguire lei.

giovedì 28 febbraio 2013


Ti vedo riflessa sulle nuvole
di quel cielo rosso 
di un giorno che si sta spegnendo.
Sei oltre il mare,
sei sulle cime innevate di quelle montagne all'orizzonte,
veloce come il vento
che soffia sulle mie spalle
e un attimo dopo non c'è più.

lunedì 14 gennaio 2013



Scendo nelle viscere dell'inferno
per cercare me stesso.
Freddo e solitudine mi circondano
e tutto è immobile.
Mi siedo sul ciglio della fine del mondo.
Sotto di me il nulla mi guarda silenzioso.
Sono morto innumerevoli volte
e ogni volta non ero più lo stesso di prima.
E' inutile cercare: non sono da nessuna parte.
Chiudo gli occhi e ascolto il silenzio,
seduto sul ciglio della fine del mondo.

venerdì 14 dicembre 2012

Come messaggeri erranti
spendiamo la nostra vita
camminando attraverso i secoli
solcando le praterie del tempo
in direzione di un ignoto futuro
portando un messaggio a noi sconoisciuto
racchiuso dentro il nostro stesso sangue.
Il testimone viene ceduto
di padre in figlio
in una eterna staffetta  
fino alla fine dei tempi
ignari di chi ne sarà il destinatario finale.

giovedì 6 dicembre 2012

Sei ancora qui.
Sento il rumore dei tuoi passi in strada.
Sento la tua risata lontano
come pioggia che danza sui tetti.
Sei ancora qui,
diversa da ogni mio ricordo,
ingannevole illusione,
fai della vita il tuo palcoscenico
e di noi ignari attori e comparse,
per inscenare il tuo spettacolo teatrale.
Per molti piacevole commedia,
per altri triste tragedia.

venerdì 9 novembre 2012

Spinti dalle leggi che governano il mondo
lottiamo ciecamente per liberarci dal loro giogo.
Ma anche la volontà è soggiogata
e come astri eternamente intrappolati dalla loro gravità
immutevoli restiamo nel corso dei millenni,
proclamamdo e osannando la nostra libertà,
effimera come lo è la volontà del vento di trasportare la vita,
come lo è la volontà della pioggia di dissetare la terra. 

sabato 1 settembre 2012

Vorrei poter tornare indietro
per un solo istante ancora
e potere rivedere un'ultima volta
quegli occhi spalancati che erano miei,
per poterti stringere di nuovo,
per dirti come cambierai.
Per ricordarmi che siamo esistiti.

venerdì 3 agosto 2012

Un uomo si innamorerà di quella donna che gli renderà ignoto il suo futuro.
Una donna si innamorerà di quell'uomo che le renderà il futuro perfettamente chiaro e definito.

venerdì 20 luglio 2012

Non esiste giustizia, né morale,
né bene né male.
Se esistessero non avresti in quegli occhi l'universo,
non avresti quel sorriso disarmante,
non avresti quel corpo sinuoso come un'onda dell'oceano

venerdì 29 giugno 2012

Risuonano i nostri passi
in quel lontano passato
e le nostre voci, 
in quei vicoli a noi sconosciuti, 
come cinguettii
cantavano un'ode alla vita.
Come chi sa che può indugiare senza timore
perche  una casa l'aspetta ogni sera,
come chi sa che domani verrà un altro giorno. 

sabato 19 maggio 2012

Al di la dei sogni


Mi dispiace per quello che non potrò mai darti.
Non ti farò mai sorridere.
Volevo soltanto invecchiare insieme a te, 
come due vecchie tartarughe
che ridono contandosi le rughe.
E grazie per ogni gesto gentile
e per i nostri litigi di cui ti sono grato.
Grazie per i nostri figli, 
per la prima volta che li ho visti.
Per avermi fatto sentire orgoglioso di te,
per la tua forza,
per la tua dolcezza,
per come eri e per come sei,
per come ho sempre desiderato toccarti.
Ti chiedo scusa per tutte le volte che ho fallito con te,
come questa...   

giovedì 3 maggio 2012

Anime che si sfiorano nella danza della vita.
Anime assetate, 
mutevoli,
ora si aggrappano ad un destino
ora all'altro,
senza mai voltarsi
perche voltarsi è doloroso.
Sempre rivolte verso il cielo,
alla continua ricerca del luogo 
dove la luce è piu calda e luminosa.
Dove credono che il tempo possa fermarsi 
per premiare la loro effimera esistenza. 


sabato 7 aprile 2012

7 , 4 , 2012


Anima spezzata a metà,
che l'oggi ti ha ricordato 
la tua intima solitudine,
il desìo infinito di riunire il vostro giogo
di te ci ha privato.
Possano i tuoi cari
comprendere il sentimento che t'ha spinto 
all'estremo gesto,
 perché hai voluto  restituire 
ciò che era del passato al passato,
ciò che è del futuro al futuro.


martedì 20 marzo 2012

Quanti passi mossi insieme
che delle nostre impronte 
volevamo disseminare il mondo,
e l'ingenuo pensiero
che la terra davanti 
si creasse per amore 
all'avanzar del nostro cammino.
Rivedo quei luoghi intrisi di ricordi
e l'attesa della fine 
è come un istante maledetto
dilatato all'infinito.

mercoledì 7 marzo 2012

Tra le mie mani delicatamente ti custodivo
e come un pulcino facevi capolino
ma il mondo ti appariva immenso e misterioso
che solo tra le mie dita trovavi certezze.
Fino a quel giorno
che le tue ali hai spiegato.
Uno spicco improvviso e uno sbatter d'ali vigoroso.
Hai volteggiato su di me un paio di volte
guardandomi con occhi irriconoscibili
prima di perderti verso il tuo nuovo mondo.
Le mie mani ora sono vuote e inutili.
Restano chiuse, 
nell'illusione di poter trattenere ancora
un po' di quel tepore ormai svanito
che il tuo vuoto ha lasciato.



martedì 31 gennaio 2012

Cara spiaggia solitaria,
insolitamente coperta di neve,
che hai sospeso lo scorrere del tempo
di una mattina ventosa e gelida,
ti sono grato  per quell'istante unico e prezioso
che mi sorprese indifeso
davanti a quel sorriso sincero
che ha reso ignoto per un istante il mio futuro.
E per quegli occhi gentili
che solo ora mi accorgo 
di quanto siano arrivati nel mio profondo.


mercoledì 25 gennaio 2012

Come un complesso puzzle, 
la nostra vita,
è un mosaico di tasselli animati
la cui mutevole figura definisce il nostro essere.
Nell'arco di un'esistenza 
tasselli che pensavamo parte inscindibile di noi
si staccano,
lasciando vuoti inimmaginabili, incomprensibili, incolmabili.
E nuovi tasselli, inaspettatamente, si saldano.
E dove vecchie immagini del mosaico svaniscono 
nuove, altrove, nascono. 

lunedì 16 gennaio 2012

Sassi bianchi sulla spiaggia
 accesi dalla luna sospesa nel buio.
Il mare e il cielo si fondono nell'oscurità
e le stelle sembrano riflettersi
sulla distesa di sabbia bagnata

venerdì 16 dicembre 2011

Vivevo 
chiedendomi ogni giorno
come facesse il mondo
a vivere senza di te.
Guardavo la gente camminare,
lavorare, pensare...
ignari di quanto gli venisse precluso.
Eri il mio segreto. 
Ti custodivo con orgoglio,
sapendo di essere l'unico,
grazie a te, 
a vivere in un fazzoletto di terra 
dentro il paradiso.

mercoledì 30 novembre 2011

La solitudine
è una spina di rosa
conficcata nella carne
che acuisce il dolore nei movimenti
un dolore che addomestica e paralizza
un dolore che costringe all'immobilità
e alla solitudine.

lunedì 7 novembre 2011

La tua ombra
oscura senza tregua il mio cielo.
E' davanti ai miei occhi
come una lente che lascia filtrare solo colori freddi.
E' sulle mie spalle
come un velo di brina che gela il mio corpo 
e impedisce al sole di scaldarmi.
Questo inverno non ha fine.

lunedì 17 ottobre 2011

La prima delusione della mia vita fu scoprire che babbo natale non esiste. Ma non fu una grande delusione perche sapevo di poter contare sull'esistenza di Dio.
La seconda delusione della mia vita fu scoprire che Dio non esiste. Ma non fu una grande delusione perche sapevo di poter contare sull'amore della mia  donna.
La terza delusione della mia vita fu scoprire che l'amore di una donna non è incondizionato, né eterno. Ma non fu una grande delusione perche sapevo che l'amore è un sentimemnto che muove l'universo.
L'ultima delusione della mia vita fu scoprire che l'amore è soltanto un costrutto della mente, così come babbo natale, come Dio, come l'amore della mia donna. Ma non fu una grande delusione perche adesso so che ho nulla da perdere.  

venerdì 14 ottobre 2011

Amare
è come gettarsi senza paracadute da un aereo in volo
ed essere convinti che il suolo è così lontano
che non lo si raggiungerà mai.

martedì 27 settembre 2011

E così mi hai lasciato solo la vita,
prezioso contenitore che non posso più aprire.
Scalo una montagna per sentirmi ancora vivo
e mi affaccio dalla cima.
L'orizzonte è vasto, 
che due soli occhi non possono bastare
e nella volta del cielo mi smarrisco,
schiacciato dall'indifferenza dell'universo,
monito della vacuità della mia vita.

venerdì 2 settembre 2011

Siamo nuvole,
inconsapevoli naufraghi alla deriva,
schiavi del vento e prigionieri dell'orizzonte, 
figli di noi stessi, 
miraggi di speranza che vagano e muoionio 
dissolvendosi nello stesso silenzio in cui sono nati

giovedì 25 agosto 2011

Disgusto, nell'aver colto la vera natura umana.
Vergogna, per non essere stato in grado di capire la realtà dei fatti.
Amarezza, per aver buttato tanti anni della mia vita.
Rancore, verso chi mi ha gettato in questo baratro.
Senso di inadeguatezza, nei confronti dei tempi e delle mode che cambiano, nei quali non riesco più a riconoscermi
Invidia, per chi riceverà quelle attenzioni che erano solo per me 
Frustrazione, per non poter più tornare indietro.

Rabbia, per aver incautamente messo la mia vita nelle mani sbagliate 
rabbia frustrazione invidia inadeguatezza rancore amarezza vergogna disgusto

martedì 19 luglio 2011

Piccola e indistinguibile come un puntino nero 
sei tu seduta sui sassi di quella rocca desolata
che guardi a terra aspettando il mio ritorno.
Se conoscessi come attraversare le fenditure del tempo
impavido vorrei affrontarle per venire a riprenderti
o per rimanere seduto lì, accanto a te per sempre.

martedì 28 giugno 2011

Prima di catturare immagini del mondo che mi circonda
tu eri l' unico soggetto che desideravo immortalare,
in una continua ricerca dell'immagine perfetta 
che riuscisse a catturare fedelmente 
l'infinita bellezza del tuo sorriso.
Mi manca ciò che sei stata 
anche se era solo ciò che volevi sembrare 
e sono consapevole che la tua essenza effimera 
è esistita solo nella mia mente.
E ancora continua ad esistere.

martedì 21 giugno 2011

Te ne sei andata,
come un sogno svanisce al risveglio,
come la notte si dissolve al primo raggio di sole.
Come un'onda del mare accarezza la sabbia
per poi arretrare e non tornare più.
E così come l'acqua che la trasporta è sempre la stessa
così ogni onda del mare rimane unica,
irripetibile nell'arco dell'intera vita dell'universo


Si può morire per amore,
di una morte subdola, strisciante,
come un germe che attecchisce nel piu profondo dell'anima
e che di essa si nutre.
E' una morte ad occhi aperti
che ti lascia vedere
ma non ti lacia partecipare
alla danza della vita che procede.
E' una morte che lascia vivo il corpo
ma uccide la mente
impedendole di nutrisi di nuovi sogni
ma solo di ricordi.

venerdì 3 giugno 2011

Posso scorgerti, a volte, nei miei scatti 
tra i solchi plumbei di cieli minacciosi 
e nei contrasti caldi di tramonti silenziosi. 
Come uno spettro 
ti cerco nelle mie inquadrature 
e a volte fai capolino, 
impercettibile e inconsistente 
come un raggio di sole 
riflesso su di una goccia di rugiada 
che sembra un piccolo sole terreno
racchiuso dentro una lacrima.

mercoledì 1 giugno 2011

Così
sei diventata ciò che volevi essere,
sicura, determinata, libera.
Se potesse guardarti la donna che eri,
attraverso una finestra dal passato,
rimarrebbe scioccata nel vedere come hai infranto regole
che reputavi capitali.
Non ho mai dato importanza a niente nella vita, tranne che a te.
Di te non sono mai stato sazio, di te ero avido,
del tuo sorriso, della tua voce, della tua ingenuità.
Tutto ciò che la vita continua a darmi, rimpinzandomi,
non potrà mai colmare l'abisso che la tua mancanza ha lasciato.

martedì 31 maggio 2011


Odierò ogni giorno a venire per il solo fatto di esistere.
Perché quando guardo il cielo stellato io vedo i tuoi occhi,
quando la brezza mi sfiora sento il tuo respiro sulla mia pelle, quando ascolto il mare sento la tua risata di bambina.
Mi mancherà il tuo abbraccio per tutti i giorni che mi restano
o fino a che avrò memoria di cosa sia l'amore.
I nostri sguardi si intrecciarono per la prima volta, inaspettatamente, nello stesso istante.
Il tuo sorriso sconosciuto mi è apparso,
in quel momento inafferrabile,
piu rapido del pensiero.
In un lampo,
immagini fugaci e profumi misteriosi
rapiscono la mia mente e,
 come una visone,
tu mi appari come la più maestosa delle creature.
Del tutto inaspettatamente
riesco a sentire il profumo della vita sul tuo corpo sconosciuto,
 a vedere l'inizio e la fine di ogni cosa,
a sentire le foglie d'autunno cadere nel loro eterno silenzo.
Riesco a vedere ogni singola goccia d'acqua del mare,
 riesco a vedere ogni raggio di sole accarezzare la terra.
Scorgo lo sguardo di un bambino
che ha il tuo stesso sorriso.
Sento le mie dita tremanti intrecciarsi con le tue.
Non è trascorso che l'istante d'un battito d'ali di un colibrì
quando la visione svanisce, mentre tu sei sempre li,
davanti a me,con il tuo incontenibile sorriso.
Mi rendo subito conto
che tutta la vita non potrà mai bastare
per potermi saziare di te.
Da dieci anni, all'inizio di una nuova giornata, questo è il primo pensiero a scuotere la mia mente.E non mi abbandona mai.